27 gennaio - Giornata della Memoria

Ogni anno il nostro Liceo offre agli studenti l’occasione per riflettere sugli accadimenti che segnarono profondamente l’Europa e la cui memoria a tutt’oggi costituisce un importante monito per le nuove generazioni. In realtà quest’anno molti insegnanti hanno lavorato fin dall’autunno sull’argomento visitando personalmente durante un corso di aggiornamento e poi con le proprie classi la mostra “Zachor. Storia degli ebrei nel Tirolo Meridionale fra Otto e Novecento” e allestita a Castel Tirolo. Qui attraverso l’intreccio di documenti, oggetti e immagini e muovendo dalla realtà di imprenditori, ospiti di cura  e intellettuali, gli studenti hanno potuto conoscere le vicissitudini del nucleo ebraico tirolese tra quotidianità e tradizione. Hanno potuto seguirne lo sviluppo storico fra Otto e Novecento, dalle prime presenze nelle città di Merano e Bolzano - conoscerne l’impegno profuso nello sviluppo turistico ed economico del territorio tirolese e in particolare delle due città di Merano e Bolzano – fino all’arrivo in regione di un numero sempre crescente di turisti di cura di religione ebraica, fra i quali spiccavano anche scienziati, intellettuali e scrittori. Gli studenti hanno inoltre potuto seguire i destini degli uomini attraverso la Prima guerra mondiale, il periodo fascista, le persecuzioni, la Shoah. Nell’istallazione artistica realizzata da Ulrich Egger studenti ed insegnanti hanno potuto sentire sulla propria pelle il dolore, lo smarrimento nell’incedere incerto verso un futuro oscuro di quei concittadini che, denunciati da vicini, concorrenti e persino ex amici, il 16 settembre 1943, furono deportati ed uccisi nei campi di sterminio.

Molti insegnanti con i loro studenti hanno ulteriormente approfondito l’argomento visitando il Museo Ebraico cittadino, la Sinagoga e il Cimitero ebraico. Alcune Classi quinte hanno concluso il proprio percorso d’istruzione recandosi al Teatro di Bolzano per seguire lo spettacolo dedicato ai membri della “Rosa Bianca”. Alcuni studenti hanno partecipato al treno della Memoria affrontando un lungo viaggio per raggiungere Auschwitz e commemorare proprio nel luogo simbolo della Shoah il 27 gennaio.